News astronomiche...
Copernico Day 23/7/2017
« Copernico Day

Copernico Day »
...
CORSO DI ASTRONOMIA BASE 26/1/2017
« CORSO DI ASTRONOMIA BASE
dall' 8 all'11 d...icembre - sab. 17 e dom. 18 dicembre - da merc. 28 a Ven. 30 Dicembre.
Corso base di Astronomia parte 2 5/5/2016
« Corso base di Astronomia parte 2
Il CORSO DI ASTRONOMIA BASE di secondo livello si terrà per 4 giovedì a partire dal 5 Maggio 2016. Programma: 1 lezione (Geografia astronomica) - 5 Maggio - I movimenti della Terra: posizione, movimenti, grandezze e distanze, solstizi, ...
Pagina:
Scarica l'app:
Accessi:
Sitemap:
 
Seleziona:

OsservatorioCopernico.it - R.E.S.O.C.

 

http://www.osservatoriocopernico.it -

Benvenuti in questo nuovo spazio dedicato ad uno dei programmi di ricerca più attivi del nostro Gruppo. Coordinato da Gabriele Piergallini, il R.E.S.O.C. (Ricerca Extragalattica Supernovae Osservatorio Copernico), effettua il monitoraggio sistematico di oltre 1000 galassie, con il telescopio Newton 400mm F5 e una camera CCD ST9e.

In questi ultimi anni sono stati numerosissimi gli allarmi e, in molte occasioni, si è sfiorata la scoperta di una nuova supernova, addirittura per poche ore di ritardo, rispetto ad altri osservatori che ci hanno preceduto. Uno dei casi più interessanti è avvenuto nel mese di settembre 2004, del quale riportiamo la news con una immagine della galassia ripresa da Gabriele qualche giorno dopo la scoperta.

  

http://www.osservatoriocopernico.it - Lo scopritore di questa brillante supernova è stato Stefano Moretti, che la sera del 27 settembre 2004 ha notato una nuova stella nei pressi di un braccio a spirale della della galassia NGC 6946 in Cepheus.
La magnitudine al momento della scoperta era di 12.8 quindi la seconda per luminosità del 2004.
La scoperta è avvenuta presso L'osservatorio del gruppo astrofili di Ravenna "ARAR".
Il giorno successivo è stata effettuata l'analisi spettroscopica di conferma da parte del Prof.Zwitter dell'università di Lubiana che dall'osservatotio astronomico di Asiago ha potuto prendere un'immagine con il più grande telescopio in suolo italiano.
Il 29 settembre dal Prof. Munari dell'università di Padova arrivava la conferma che quella stella era l'epilogo esplosivo di una supergigante rossa della galassia NGC6946.
La sigla ufficiale con cui è stata nominata dal CBAT (Central Bureau for Astronocical Telegrams) é SN 2004 et.

 

 

 http://www.osservatoriocopernico.it -  http://www.osservatoriocopernico.it -

Queste immagini a confronto della galassia NGC-0521 in Cetus di magnitudine 13, a sinistra realizzata da Gabriele Piergallini la notte tra il 30 e il 31-12-05, a destra, quella effettuata dal LOSS (Lick Observatory Supernova Search) completamente in automatico, il 13-01-06, mostrano l'ennesima mancata scoperta di una supernova da parte del nostro gruppo di lavoro, per soli 13 giorni. E' molto probabile che la supernova fosse già presente nell'immagine ripresa da Gabriele ma, purtroppo, confusa con il rumore di fondo e certamente al limite del nostro strumento. Sarebbe stato sufficiente un seing migliore!!!
La supernova in questione è stata denominata SN-2006G che al momento della scoperta era di magnitudine 17. In questa galassia erano già state scoperte altre due supernovae, una nel 1966 e l'altra nel 1982.









W3C Copyright © 2001 - 2017 http://www.osservatoriocopernico.it. All rights reserved.
By Giuseppe Parisi && Gian Franco Lollino... 2012


' 'Sole »
Mercurio »
Venere »
Terra »
Marte »
Giove »
Saturno »
Urano »
Nettuno »
Plutone »
Asteroidi »
Comete »
Luna »
Sciami meteorici »